lunedì 4 giugno 2018

La tua autostima dipende da te e dal contesto in cui sei cresciuto


Molti cercano la ricetta magica per aumentare e migliorare l'autostima. C'è solo un segreto...credere profondamente che "vai bene esattamente così come sei". 
L'autostima dipende solo da te e in parte dal contesto in cui sei cresciuto, da cui hai imparato a valorizzarti o sottovalutarti. 
Vai bene così come sei significa smettere di sottovalutarsi, ma cercare di partire da zero. Quando pensi di non andare bene, stai già svalutando la tua autostima senza nemmeno rendertene conto. 

Per questo ai miei pazienti ripeto sempre, che per iniziare a coltivare maggiore stima di sé bisogna partire da zero e aumentare la capacità auto-osservativa. 

Parti da te.

Prova a descriverti dal di fuori, osserva e prova ad essere consapevole dei tuoi punti di forza e dei tuoi limiti. 
Tutti abbiamo pregi e difetti, ed è necessario essere capace di osservare quali sono i tuoi reali punti di forza, per poterli rafforzare ed usare a tuo vantaggio. 

I difetti e i limiti fanno parte di noi, e bisogna cominciare a farci pace. E' inutile combattere con qualcosa che fa parte di noi. Ti consiglio invece di conoscerli, di esplorare i tuoi limiti per capire da dove vengono, se sono realmente tuoi o se li hai appresi in qualche modo dai contesti in cui sei cresciuta/o. 

I nostri modi di essere, quelli che vediamo come difetti, di solito li abbiamo appresi nella famiglia, come modalità di affrontare le difficoltà della vita. 


Ti faccio qualche esempio: ci sono famiglie che di fronte ad un problema da affrontare vanno in panico, in tilt, e ci si abbatte pieni di confusione piuttosto che usare le energie per trovare soluzioni. 
In altre famiglie invece, si è più propositivi, e di fronte a delle difficoltà, ci si mette subito a lavorare per trovare soluzioni, aiuti, e risolvere il problema. 

Vedi come queste due modalità sono estremamente diverse? 
Quale persona, della prima o della seconda famiglia, avrà maggiore autostima?

La risposta è semplice...la seconda! Chi cresce in una famiglia propositiva, capace di vedere le risorse e utilizzare le energie per trovare soluzioni, sarà una persona che avrà imparato a fare lo stesso anche con se stessa. 

Quindi, mi chiederai, non è possibile fare nulla per migliorare la mia autostima?

Certo, invece, che si può fare molto!

Come ti ho già accennato, devi allenarti ad osservare quali sono i tuoi limiti, cercando anche di rintracciare da dove vengono. 

I nostri difetti sono in un certo senso "ereditari" ma si può imparare a scegliere diversamente se impari a vedere le alternative. 

Da soli è un processo lungo e difficile, ma con l'aiuto di un percorso di terapia sistemica, puoi raggiungere questa consapevolezza e iniziare a fare scelte differenti in tempi brevi. 

Come può aiutarti un approccio sistemico?

Un terapeuta con un approccio sistemico è in grado di mettere in luce quei legami emotivi e relazionali da cui hai ereditato il modo di vedere il mondo e te stesso, che ora è diventato limitante. 

Inoltre si agisce sui confini nelle relazioni, per imparare a proteggerti da ciò che non ti fa bene e non ti appartiene, qualcosa che va contro ai tuoi valori, ai tuoi bisogni reali. 

Grazie a questo training di allenamento sistemico imparerai a vedere strade nuove, soluzioni che non hai mai preso in considerazione, modi di vedere il mondo diverso e nuovo rispetto a ciò che già conosci, dando spazio alla creatività e soprattutto alle TUE soluzioni efficaci! 

Grazie ad un percorso così strutturato riuscirai velocemente ad individuare cosa non va nella tua autostima, quali sono gli aspetti su cui lavorare per valorizzarla e sentirti più autentico e libero. 

Dott.ssa Roberta Schiazza
Psicologa, Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale Chieti
roberta.schiazza@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento