domenica 8 maggio 2016

Tecniche di rilassamento e aspetti relazionali

 
Le tecniche di Rilassamento sono delle pratiche che vengono utilizzate per la gestione dello stress e dell'ansia, applicate la maggior parte delle volte all'interno di percorsi di psicoterapia per aiutare la persona che soffre di disturbi d'ansia a gestire i propri sintomi e il malessere, ritrovando uno stato di calma.
Sono stati sottolineati da molti anni i benefici individuali dell'uso delle tecniche di rilassamento e oggi vorrei provare ad allargare l'osservazione anche agli aspetti relazionali.
Il primo aspetto da sottolineare è che le tecniche di rilassamento vengono insegnate, all'interno di un contesto, terapeutico o meno. All'interno di un percorso di psicoterapia il paziente viene accompagnato a scoprire il rilassamento, devono essere spiegati alcuni concetti di base, e durante la pratica degli esercizi il terapeuta guida la persona a sperimentare diverse sensazioni corporee e psicologiche. Alla base di tutto questo dev'esserci una buona relazione con il terapeuta, che funge da preparatore, allenatore, insegnante, e soprattutto accoglie i dubbi, le fantasie, i ricordi, gli aspetti inconsci che emergono nella persona durante il rilassamento.
Non è semplice per un paziente abbandonarsi all'ascolto delle parole del terapeuta, chiedere gli occhi e fidarsi e affidarsi al suono delle sue parole. Già questi elementi forniscono molte informazioni sulla qualità della relazione terapeutica che si instaura.
 
Se pensiamo ai corsi di rilassamento in contesti di gruppo, l'aspetto relazionale è ancor più presente. Al termine dell'esecuzione degli esercizi devono essere previsti dei momenti di condivisione con il gruppo delle proprie esperienze somatiche e psicologiche, e alla base di ciò dev'esserci una rete di relazioni che sostiene la persona e favorisce appunto la condivisione.
 
Un secondo aspetto rilevante riguarda il contesto relazionale della persona che apprende una tecnica di rilassamento. Il training di formazione alle tecniche di rilassamento prevede un allenamento che la persona deve fare ogni giorno, preferibilmente a casa. Questo significa che il contesto familiare sarà, in una certa misura, coinvolto nell'apprendimento. Questo aspetto si nota anche riguardo l'interesse e la curiosità che i familiari esprimono rispetto al training. E' frequente che alcuni pazienti a loro volta insegnino il rilassamento ai loro familiari, oppure che la famiglia venga coinvolta nel trovare uno spazio e un tempo per favorire gli allenamenti del paziente.
Sembra che la pratica di allenamento rappresenti qualcosa che può essere condiviso, che crea relazione e favorisce anche una migliore gestione dei confini familiari.
 
Rispetto a questo ricordo una donna che avendo bisogno di una mezz'ora al giorno per allenarsi al rilassamento, aveva convinto il marito a portare i figli al parco per quel tempo necessario. Questo aveva indirettamente favorito un avvicinamento tra i bambini e il papà, che aveva riscoperto la gioia nel passare del tempo con i propri figli. La signora inoltre aveva imparato a prendersi del tempo per sé, iniziando anche a delegare qualche impegno, e rafforzando la figura paterna.
 
Infine chi pratica un training di rilassamento in modo continuativo riesce a gestire meglio lo stress quotidiano e in tal modo appare agli altri come una persona più calma, stabile, tranquilla. Questo porrà i familiari, gli amici, i colleghi, nella necessità di ri-adattarsi per trovare un nuovo equilibrio. Se la persona si pone in maniera più calma nell'affrontare i problemi quotidiani, anche le altre persone vicine dovranno necessariamente adottare uno stile comunicativo differente. Questo porta spesso a risolvere i conflitti in maniera costruttiva, ad avere un dialogo più efficace con i familiari, a trovare soluzioni con nuove e creative. Infatti l'allenamento alle tecniche di rilassamento agisce sia a livello fisico sperimentando uno stato di calma, sia a livello psicologico risolvendo dei nodi conflittuali e aprendo la mente alla calma e favorendo la creatività.
 
Dott.ssa Roberta Schiazza
Psicologa e Psicoterapeuta Chieti Pescara
Esperta in tecniche di rilassamento e terapeuta sistemico-relazionale

Nessun commento:

Posta un commento