mercoledì 20 gennaio 2016

Come motivare un bambino ad impegnarsi


Non è semplice motivare un bambino ad impegnarsi di più, ma comprendere questa difficoltà ti può permettere di ottenere dei risultati. Esistono dei modi per motivare i bambini e ragazzi ad impegnarsi e diventare studenti migliori? Molte ricerche ritengono che il modo migliore per motivare i ragazzi sia quello di creare un ambiente che promuova l'auto-motivazione, trovando la chiave giusta per quel particolare bambino. Vediamo come fare!
Alcuni genitori provano con la severità, cercando di minacciare il bambino: questa tecnica può funzionare per un breve tempo, ma non da i risultati sperati, anzi può creare aggressività e risentimento nel bambino che si oppone con maggior forza.

Altri genitori provano a corrompere il figlio attraverso premi. Questa modalità non è per nulla efficace, poiché il bambino si impegnerà solo al fine di ottenere qualcosa in cambio e non per se stesso, per una motivazione interna. A lungo andare questi ragazzi non riescono a provare soddisfazione verso se stessi, ma solo verso oggetti e ricompense esterne.

Il modo più efficace per aiutare i bambini e aumentare la loro motivazione nello studio  consiste nell'orientarli verso uno scopo. I bambini devono sentirsi motivati da qualcosa di interiore che li spinge ad impegnarsi e dare il meglio. Se il genitore mostra uno scopo come importante allora il bambino, per sua natura curioso e ricettivo, potrà considerare l'apprendimento non come un dovere ma come un obiettivo da perseguire per se stesso e per la sua felicità.
 
Vediamo alcuni suggerimenti per motivare tuo figlio ad impegnarsi:
 
- Mostrare con l'esempio: è importante che i genitori mostrino in pratica quella motivazione e impegno che richiedono nel figlio. L'esempio è una forma di apprendimento, e per i bambini è indispensabile vedere che i genitori si impegnano per ottenere dei risultati e come questo atteggiamento sia appagante, creando nel figlio una forte motivazione interna. Se rifletto sulla mia vita personale, ricordo con estremo orgoglio l'impegno dei miei genitori nel loro lavoro, che inevitabilmente mi hanno influenzata nella determinazione che ho messo nel realizzare il mio sogno professionale. (Per questo li ringrazio ancora).
 
- Aiutare vostro figlio a capire che persona vuole essere: un metodo per motivare un bambino ad impegnarsi è quello di trovare prima la sua strada, capire che tipo di persona vuole essere ed aiutarlo a individuare i passi da compiere. Se hai uno scopo saprai dove andare e come comportarti. La chiarezza è la prima cosa per potersi impegnare verso uno scopo.

- Spiegare il perché è importante: non sempre i bambini riescono a comprendere il collegamento importante tra il fare i compiti e raggiungere il loro scopo. Non è semplice, ma il genitore deve riuscire a spiegare il motivo per cui è importante impegnarsi anche nei compiti difficili o noiosi. Per diventare degli adulti di successo, per fare il lavoro che si desidera, per diventare molto intelligente e sveglio, o risvolti concreti, ecc. possono essere alcune motivazioni realistiche e positive che il bambino deve avere sempre in mente.
 
- Fare da specchio: quando il bambino si dimostra bravo e impegnato in qualcosa, anche di semplice, i genitori possono semplicemente sottolineare il comportamento positivo del ragazzo, senza esagerare o riempire di complimenti, ma sottolineando quello che è stato fatto. Es. "Anche se il compito era noioso sono stato contento di vederti così concentrato". Una frase di questo tipo permette al bambino di creare un collegamento positivo tra il suo comportamento e la sensazione di valore, di sentirsi soddisfatto e riconosciuto nel suo impegno. Questo crea pensieri positivi nel ragazzo che si sentirà contento di sé e vorrà riprovare questa sensazione.
 
 
Tratto da una ricerca della Dr.ssa Kate Roberts, Ph.D.,consulting school psychologist and former professor of psychiatry at Brown University.
 
Dott.ssa Roberta Schiazza
Psicologo Chieti Pescara

Nessun commento:

Posta un commento