giovedì 10 luglio 2014

Altri 5 diritti assertivi


Questi che vi presento oggi sono gli ultimi 5 diritti assertivi che ognuno di noi dovrebbe conoscere e cercare di rispettare nella propria vita. 
Credo che siano molto importanti per imparare a riportare l'attenzione su di noi e per affrontare le situazioni serenamente. 

Come ho letto su un libro che si occupa di psicoterapia e analisi transazionale, esistono dei principi da cui bisogna partire e uno di questi è molto semplice apparentemente ma ci aiuta a comprendere il significato dei diritti assertivi. 
Il principio dell'Okness, dell'essere Ok, afferma che "Io sono ok, tu sei ok". Si riferisce al fatto che ognuno è in grado e ha la capacità di pensare e di decidere il proprio destino. 
Se parto da questi presupposti, io sono ok, io vado bene per quello che sono e posso accettarlo in modo da non scoraggiarmi se incontro delle difficoltà. Essere ok e rispettare il fatto che anche l'altro è ok, ci permette di non perdere di vista i diritti degli altri ma soprattutto ci ricorda i nostri. 

Tra questi diritti assertivi che ho pubblicato, sicuramente ognuno di noi farà fatica a rispettarne qualcuno, alcuni diritti non ci toccheranno, altri sembreranno scritti apposta per noi. 
Questi che ho postato sono solo alcuni e non possono certo essere considerati esaustivi: tutti possiamo aggiungere all'elenco i nostri diritti assertivi. 
Io aggiungo il mio: ho il diritto di volermi bene!
Spero che vi aiutino a ricordare chi siete, da dove partite e dove volete arrivare!

Per leggere i primi 5 diritti assertivi clicca il link dopo le frecce:



Dott.ssa Roberta Schiazza - Psicologa Chieti-Pescara
V.le B. Croce 557 Chieti
Tel. 340 0072355
roberta.schiazza@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento