lunedì 6 febbraio 2012

Docenti sotto stress


Lo stress nelle professioni d'aiuto

Sono gli insegnanti ed i dipendenti pubblici le professioni più stressanti ed a rischio di incorrere nella sindrome del Burnout.
A dirlo è la prima indagine comparativa realizzata in Italia sui rischi di salute legati alla professione che mette a confronto le diverse categorie del settore pubblico ed invidua appunto nella professione docente quella maggiormente esposta a situazioni stressanti.

L’indagine è stata condotta da Vittorio Lodolo D’Oria, responsabile Area Scuola e Sanità della Fondazione Iard, che ha preso in considerazione 3.447 accertamenti di inabilità al lavoro lungo un arco di dodici anni che va da gennaio 1992 a dicembre 2003.  Da questa ricerca è emersa una prevalenza di patologie psichiatriche negli insegnanti del 49,8% rispetto al 23,9% della media degli iscritti all’Inpdap.

Gli insegnati hanno mostrato difficoltà relative alla sfera emotiva, atteggiamento distaccato e apatico nei confronti di studenti, dei colleghi e più in generale nei rapporti interpersonali, caratteristiche di una evidente Alessitimia, difficoltà o impossibilità a esprimere le proprie emozioni. Spesso esperiscono sentimenti di frustrazione dovuti alla mancata realizzazione delle proprie aspettative e difficoltà nelle relazioni interpersonali.
Il tutto probabilmente si spiega alla luce della complessità che caratterizza la professione di docente, inserita in un sistema che offre risorse carenti, precariato e retribuzione insoddisfacente che non tiene conto delle reali competenze acquisite.



 PROPOSTE DI INTERVENTO


Sarebbe auspicabile un intervento professionale che in prima istanza promuova la conoscenza e di conseguenza la consapevolezza riguardo alla Sindrome del Burnout, sensibilizzando tutti i lavoratori riguardo ai rischi legati alla propria professione. In un'ottica preventiva è necessario migliorare le capacità comunicative dei docenti al fine di favorire migliori relazioni interpersonali, costituendo grupi di auto-aiuto e sportelli si ascolto psicologico nelle scuole, in modo tale da poter offrire un reale sostegno agli insegnanti in difficoltà.

Nessun commento:

Posta un commento