giovedì 24 novembre 2016

Come gestire lo stress con l'organizzazione


Quando si è sotto stress si fa fatica a fare tante cose, ci si dimentica degli impegni e delle scadenze. La nostra mente va sotto stress quando si sente sopraffatta da troppe cose da fare e ricordare; per questo essere organizzati è fondamentale per essere più sereni.
 
Nelle terapie per la gestione dello stress e dell'ansia incontro molte persone che si sentono giù di morale e demotivati di fronte allo stress che sentono ingestibile. Ma ho notato spesso che oltre ad alcuni aspetti psicologici su cui lavorare, si può fare molto anche insegnando alle persone a gestire il tempo in modo efficace e produttivo.
 
Ognuno di noi ha degli impegni da ricordare, dei pensieri, delle idee che affollano la nostra mente. Nella società in cui viviamo è diventato indispensabile essere multitasking, capaci di fare più cose contemporaneamente. Per questo ci troviamo a ricoprire diversi ruoli allo stesso momento: come donna che lavora, devo essere capace di occuparmi della casa, del mio compagno, degli impegni lavorativi, dei familiari, degli appuntamenti in studio e fuori studio. E tutto questo sarebbe impossibile senza un'organizzazione che mi permetta di aver chiari gli impegni e le scadenze, e organizzarmi al meglio.
 
Uno dei consigli che do spesso è quello di munirsi di un quadernino, o un'agenda, e segnare i propri impegni. Quando sei stressato ti è mai capitato di dimenticare qualcosa? Immagino di sì, a me è successo.
La memoria più contenere solo un numero più o meno definito di informazioni e non dobbiamo riempirla, se possiamo fare uso di modalità che ci aiutano a vivere meglio.
 
Per combattere lo stress sicuramente è importante fare un percorso psicologico per imparare a gestire le proprie emozioni e conoscere i meccanismi di difesa della mente, ma anche adottare dei piccoli accorgimenti pratici è di grande aiuto.
Dunque la parola d'ordine è: Organizzazione!

Dott.ssa R. Schiazza
Psicologa psicoterapeuta Chieti
www.robertaschiazza.weebly.com


Nessun commento:

Posta un commento