lunedì 14 settembre 2015

Elementi per entrare in relazione con l'altro

Le relazioni sono alla base della vita umana: cresciamo grazie al supporto di relazioni forti che ci sostengono, ci muoviamo nel mondo grazie ai modelli interiorizzati di relazioni efficaci, ci relazioniamo in amore, in famiglia e sul lavoro.
Quali sono i modi efficaci per entrare in relazione con l'altro?

  • Osservare: se si osserva attentamente l'altra persona si potranno avere una grande quantità di informazioni, utili per entrare in relazione con l'altro. Osservare non solo l'altro ma prima di tutto noi stessi, le nostre emozioni, sensazioni, i pregiudizi che vanno messi da parte, le reazioni automatiche che devono essere controllate, la comunicazione verbale e non verbale, ecc. 
  • Ascoltare: è un elemento essenziale che spesso manca o è carente nelle relazioni umane. Ascoltare significa adottare un atteggiamento interessato e partecipe, che possa permettere all'altro di sentirsi accolto e capito. Spesso crediamo di ascoltare ma ci perdiamo nei nostri filtri mentali e non riusciamo ad ascoltare veramente. 
  • Comunicare: pensiamo di saper comunicare, ma quante volte le nostre parole vengono travisate, non capite? Non si può pensare che sia sempre l'altra persona a non comprendere, ma è necessario prestare attenzione alle parole che vengono dette (alla comunicazione verbale) e anche a ciò che viene trasmesso, attraverso la comunicazione non verbale, tono della voce, espressioni del volto, postura, ecc. 
  • Chiedere: il chiedere è forse uno degli aspetti relazionali più difficili da imparare. Ci sono persone che hanno paura, si sentono in imbarazzo nel chiedere, oppure al contrario pretendono che ogni loro richiesta venga soddisfatta. In realtà chiedere è uno strumento molto prezioso per ottenere informazioni ed entrare in relazione con l'altro senza commettere errori. Le richieste però devono essere fatte nel modo giusto, mettendo in risalto la parte oggettiva della richiesta e la parte emotiva, così da coinvolgere l'interlocutore. Un'attenzione particolare dev'essere anche riservata all'ascolto delle risposte, ovviamente! 
Dott.ssa Roberta Schiazza
Psicologo Chieti Psicologo Pescara

Nessun commento:

Posta un commento