giovedì 13 febbraio 2014

Respirazione profonda per la gestione dell'ansia

Tecnica di Respirazione Diaframmatica (profonda) utile per gestire l'ansia e lo stress



La respirazione è un'attività fisiologica automatica e spontanea che consiste di due momenti: inspirazione ed espirazione. Questa attività è principalmente inconsapevole, ma quando si soffre di ansia, si vivono situazioni particolarmente stressanti, forti emozioni e preoccupazioni, la frequenza respiratoria può sfuggire al controllo, aumentare e creare quella spiacevole sensazione di "fame d'aria".




Una corretta respirazione influisce positivamente sugli stati d'animo, portando la calma e la tranquillità. Uno degli esercizi più importanti è la Respirazione Diaframmatica o respirazione profonda: il diaframma è un muscolo respiratorio che si trova nell'addome, all'altezza dell'ombelico, e sostiene i polmoni e il cuore. Durante la fase di inspirazione il diaframma si abbassa, mentre nella fase di rilascio dell'aria si solleva comprimendo sui polmoni. 






Questa tipologia di respirazione è più difficile da mettere in atto e per tale ragione durante i primi esercizi potrebbe essere necessario assumere una posizione particolare per facilitare la conoscenza del diaframma ed eseguire correttamente l'esercizio. Questo esercizio deve essere eseguito almeno due volte al giorno, anche quando non si è in ansia, per acquisire consapevolezza del proprio respiro, in modo da rendere la respirazione controllata, il più naturale possibile.



Esecuzione dell'esercizio di respirazione diaframmatica ( Respirazione Profonda)


  • Sdraiarsi supini su un tappetino
  • Poggiare una mano sul ventre all'altezza dell'ombelico per verificare di riempire l'addome di aria durante l'esercizio in maniera corretta.
  • Chiudere gli occhi per favorire una maggiore concentrazione.
  • Inizialmente respirare normalmente per alcuni minuti e rilassarsi.
  • Inspirare prendendo aria e riempiendo l'addome. Le prime volte può essere difficile e per questo verificare con calma che la pancia si gonfi durante l'inspirazione.
  • Infine espirare, cacciando l'aria dalla bocca, soffiando lentamente, (immaginare di soffiare su una zuppa bollente). Far uscire lentamente tutta l'aria e sentire che l'ombelico si abbassa.
  • Ripetere questo esercizio per alcuni minuti, senza esagerare. (Massimo 5-6 minuti e poi respirare normalmente).


Fare attenzione a non sollevare le spalle o allargare il petto. L'esercizio di respirazione profonda può essere eseguito anche stando seduti comodamente, ma inizialmente è consigliabile assumere la posizione sopra indicata per imparare la tecnica. Una volta acquisita la capacità di respirare con il diaframma, questo metodo può essere utilizzato anche quando ci si sente in ansia o si provano preoccupazioni e paure.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Articolo molto interessante...soprattutto perchè è proposta la tecnica di allenamento al rilassamento! grazie

Posta un commento