mercoledì 4 luglio 2018

Dal grigio ai colori: la forza della psicoterapia in cui credo davvero


"Dott.ssa, ora il mondo non lo vedo più in bianco o nero. Finalmente riesco a vedere le sfumature e i colori!" Sono contenta. Queste parole racchiudono il senso di un percorso, di una relazione.
Nella psicoterapia io ci credo davvero. E non solo perché è il mio lavoro.
Ci credo perché mi è entrato dentro questo modo di aiutare gli altri, che è qualcosa di pazzesco!
Per me è anche relativamente semplice...non è semplice il lavoro in sé , non è un chiacchierare. E' qualcosa di talmente profondo e terapeutico che è difficile descriverlo.
Immagina. Arriva da me una persona disperata, che il più delle volte ha perso la voglia di credere in sé stessa. E' una persona grigia. Ha paura, sembra che le emozioni negative gli si siano incollate fino dentro le ossa.

Questa è la parte più difficile del mio lavoro: stare con la persona senza giudicare o voler allontanare tutto quel grigio. Sopportare il grigio e la tristezza è tosta. Sopportare, proprio come se condividessimo insieme un grosso macigno che portava da sola sulle spalle.
Mamma che peso enorme!!! Certe volte sembra insopportabile!

Sentire, sentire dentro, nello stomaco, queste emozioni è una cosa difficilissima. Sostenere le lacrime che annebbiano gli occhi, sostenere quegli sguardi, ti assicuro che è qualcosa di molto intimo e doloroso.

Ti sei mai sentito così? Senza speranza, abbattuto a tal punto da non riuscire nemmeno ad immaginare i colori?
Ecco, la psicoterapia è questo: un fortunato incontro con una persona che cerca realmente, onestamente e intimamente di sostenere i tuoi pesi, i tuoi dolori e trovarne significato, in modo da poter iniziare di nuovo a vedere i colori.

Dott.ssa Roberta Schiazza

Nessun commento:

Posta un commento