giovedì 30 luglio 2015

Vertigini: sintomo o messaggio?

Lettura simbolico del sintomo: le vertigini


Molte persone che soffrono di disturbi d'ansia riferiscono di provare vertigini e malesseri collegati. Provare le vertigini è forse uno dei sintomi peggiori da sperimentare che provoca sensazioni invalidanti. 

Ma come ogni sintomo collegato al corpo, può avere un significato psicologico. Ovviamente prima di considerare l'aspetto psicologico è bene provvedere a verificare qualsiasi possibile problema fisico, in modo da escludere cause organiche. 



Qual è il significato simbolico delle vertigini?

Le vertigini sono un sintomo molto particolare poiché non si presenta nello stesso modo per tutti, proprio ad indicare la sua natura psicosomatica. 
In generale il soffrire di vertigini è tipico di persone che tendono ad avere come tratto distintivo di personalità l'essere molto razionali e controllate. O meglio il tentare di razionalizzare tutto, soprattutto gli aspetti emotivi. 
Queste persone tendono a non lasciare molto spazio all'emotività e cercano di ingabbiare e razionalizzare ciò che vivono. 

Il sintomo delle vertigini è molto significativo: provare vertigini porta un senso di sbandamento, il mondo sembra girare intorno senza sosta, si ha la sensazione di poter cadere a terra da un momento all'altro, e spesso è accompagnato da senso di nausea o vomito. 

Tutte queste sensazioni, anche ad un livello intuitivo, possono avere dei significati: la paura di cadere a terra, la sensazione di perdere il controllo e vacillare. Come se la mente volesse comunicare un bisogno profondo di <<lasciarsi andare>>, un bisogno di spontaneità, allentando il controllo e la continua tendenza a razionalizzare. 

Per chi tenta di razionalizzare e controllare il suo vissuto interiore, può essere spaventoso avere la costante sensazione di perdere il controllo. Ma è proprio questo il significato simbolico sottostante: un bisogno nascosto e profondo di allentare il controllo e accettare il fluire del mondo emotivo. 

Inoltre la sensazione di cadere a terra, può essere simbolicamente collegato ad un desiderio inespresso di avvicinarsi ai bisogni più profondi e bassi dell'essere umano, che di solito si esprimono nell'emotività. 

Dott.ssa Roberta Schiazza
Psicologa Chieti Pescara
Psicologo Chieti Psicologo Pescara
Psicologo Esperto nei disturbi d'ansia attacchi di panico Chieti Pescara

Nessun commento:

Posta un commento