sabato 9 agosto 2014

Lo psicologo come Consulente Tecnico in ambito Giuridico

Lo psicologo in ambito Giuridico: consulente tecnico di parte o d'ufficio




Lo psicologo può lavorare in ambito Giuridico come perito o Consulente Tecnico d'Ufficio, in qualità di esperto nominato da un giudice al fine di fornire delle risposte ai quesiti del giudice. Nello specifico il CTU deve raccogliere informazioni ed indagare sulle condizioni psicologiche delle persone coinvolte nel procedimento giuridico, fornendo il suo parere di esperto al giudice. Il consulente d'ufficio o Perito ha il compito quindi di approfondire aspetti della vita psicologica, familiare, sociale delle persone, utilizzando i principali strumenti psicologici, quali i colloqui e i test psicologici al fine di avere un quadro psico-diagnostico completo e quanto più oggettivo possibile. 

Differente è il ruolo del Consulente Tecnico di Parte, il CTP, che viene convocato dalla persona interessata nel procedimento giuridico o dall'avvocato di una parte. 
Continua a leggere 


Il CTP svolge una funzione di controllo e tutela delle procedure e di una delle parti coinvolte nel procedimento, sempre però nel rigore professionale e nella tutela dell'interesse sovrano dei minori (nei casi in cui sono coinvolti). 
Il consulente di parte avrà il dovere di assistere durante le indagini del CTU e controllare la correttezza metodologica di tali procedimenti, produrre ulteriore materiale e documentazione clinica utile per il caso, suggerire eventuali altri approfondimenti, osservazioni o critiche da comunicare al CTU e al Giudice. 

Il ruolo del Consulente Tecnico di Parte può essere differente se non è stata ancora avviata una procedura giuridica: in tal caso potrebbe accadere che uno psicologo venga contattato da un avvocato, cliente, o da un'assicurazione, al fine di produrre un'indagine psicodiagnostica riguardo le condizioni psicologiche di una o più persone ai fini di una richiesta Risarcitoria oppure per promuovere l'avvio di un procedimento giuridico. 

Gli ambiti principali in cui mi propongo come Consulente Tecnico di Parte riguardano:

  • Valutazione del danno psichico (danno biologico di natura psichica)
  • Casi di Mobbing
  • Stalking
  • Danno da lutto
  • Danno estetico
  • Separazione e affidamento
  • Valutazione delle competenze genitoriali



Nei casi giudiziali in cui sono coinvolti minori e adolescenti, prediligo un approccio attento alla tutela del minore, dove è necessario lavorare in collaborazione con gli esperti in causa, al fine di sostenere il benessere del minore e della famiglia, cercando il più possibile di offrire sostegno psicologico durante in una situazione psicologicamente molto stressante e complessa. 


Dott.ssa Roberta Schiazza
Psicologa  esperta in psicologia della famiglia e della coppia
Chieti, V.le Benedetto Croce 557
340.0072355

Nessun commento:

Posta un commento